ferri gold stemma roma

Storia

Le origini dell’Azienda Vinicola Ferri risalgono agli anni ’50 del Novecento, in un momento storico in cui l’Italia ritrovava linfa nuova dal terreno inaridito della guerra. È proprio dalla campagna che Alessandro Ferri ha posto le fondamenta per una realtà che si è tramandata di generazione in generazione, fino ad oggi.

 

Ogni lungo viaggio inizia con il primo passo. Per Alessandro è stato il banco di frutta con l’uva e il vino del vitigno “bombino” che egli stesso produceva. Quel medesimo vitigno viene tutt’ora coltivato, a conferma delle radici, che pur essendo celate, sorreggono sempre l’albero.

 

Alessandro, nel suo amore per i prodotti della terra, acquisì terreni nella zona dei Castelli Romani e li destinò alla coltivazione di uve ed altri ortaggi. Con il susseguirsi delle generazioni, anche Gino, suo figlio, raccolse l’esperienza paterna e, terminati gli studi agrari, incominciò a soprintendere la coltivazione degli stessi terreni affidatigli dal padre.

 

Nel 1983 proprio a Frascati, Gino Ferri, con l’aiuto del padre, ebbe modo di dar concretezza alla sua più grande passione, intraprendono la professione di agricoltore ed imprenditore del settore vitivinicolo, fondò l’azienda Ferri.

Con la dedizione e il duro lavoro, vennero prodotti vini che riuscirono ad ottenere prestigiosi premi nazionali ed internazionali, che contribuirono a recare ulteriore prestigio al territorio di Frascati e dei Castelli Romani, già celebrato nei secoli addietro.